Glass Life non è un negozio aperto al pubblico, si prega di fissare appuntamento.

glass-life-logo

Natale 2022

Piante da Terrarium: 10 piante per il tuo terrarium

Piante-da-Terrarium-10-piante-da-utilizzare-nel-proprio-terrarium-2-768x403

Indice

Ecco un elenco di piante da terrarium che puoi utilizzare

Prima di iniziare a ideare il proprio terrarium, bisogna sempre soffermarsi a riflettere sulle esigenze biologiche di una pianta, in quanto essere vivente. Glass Life presenterà 10 piante da terrarium specificandone le esigenze basilari, così da potervi aiutare nella creazione del vostro Terrarium.

Piante da Terrarium Chiuso

Ficus Pumila

Il Ficus Pumila, è una varietà del ficus che differisce dalle altre, sia per forma che per comportamento: è una pianta rampicante che lasciata crescere all’aperto, può raggiungere i 10 metri di lunghezza con i suoi rami. Il Ficus Pumila è una pianta robusta e cresce bene a temperature comprese tra 13 e 26 ° C, preferisce però non avere su di sè la diretta luce solare, piuttosto predilige zone d’ombra e di scarsa illuminazione, per questo motivo un’ottima pianta per il proprio terrarium.
Le sue radici preferiscono un terreno umido ma ben drenato, con irrigazioni estive maggiori rispetto al periodo invernale (di cui basta nebulizzarne la superficie).


glass life - piante da terrarium - ficus-pumila

Fittonia

La Fittonia, detta anche pianta del nervo, è una pianta accattivante e colorata, utilizzata spesso per decorazioni floreali e, appunto, pianta ideale per la creazione di un terrarium. Poiché sono originari delle foreste pluviali tropicali, la Fittonia preferisce condizioni simili al pavimento della foresta pluviale, quindi molta umidità, ma con un buon drenante.
Le loro larghe foglie ovali di circa 10 cm di lunghezza sono notevoli per le loro straordinarie reti venose. Le foglie delle piante di Fittonia standard sono di un colore verde intenso con venature contrastanti, mentre le altre specie presentano molti stili di colorazione del fogliame e dimensioni delle foglie, insieme a diverse dimensioni della pianta stessa. Le piante di Fittonia occasionalmente fioriranno, sebbene i germogli vengano solitamente rimossi, poiché i piccoli fiori bianchi o con sfumature rosse sono così scialbi rispetto al fogliame appariscente che sono spesso considerati uno spreco di energia della pianta.

glass life - piante da terrarium - fittonia

Pilea

La pianta monetaria cinese, nota anche come pianta missionaria, pianta di lefse o solo pilea, proviene originariamente dalla provincia sud-occidentale dello Yunnan in Cina. La miglior condizione di vita per una Pilea è la luce intensa, ma non diretta. Il sole diretto infatti brucerebbe le foglie, mentre l’ombra aiuta per la crescita di foglie più grandi.
La Peperomia preferisce un terriccio ben drenato e questo deve asciugarsi tra le annaffiature, aumentando le irrigazioni nei periodi con climi più caldi e soleggiati. Se le foglie iniziano a sembrare leggermente cadenti, è un segno che la pianta ha bisogno di acqua. Per mantenere la tua pianta di denaro cinese ben modellata, ruota il tuo terrarium almeno una volta alla settimana per evitare che si sbilanci.

glass life - piante da terrarium - Pilea-peperomioides-Chinese-Money

Felci

Con oltre 200 specie e molti ibridi le felci sono tra le piante più indicate per essere utilizzate all’interno dei terrarium. Sono note come piante che purificano l’aria nei luoghi chiusi, come appartamenti e studi, e inoltre con il loro stile da età primordiale, donano eleganza e design agli spazi. Risulta una pianta che necessita di poco, sia in termini di suolo che di luce: non incontra problemi nell’adattarsi ad ambienti sia asciutti e poveri, che umidi ma drenati. 
Curiosità: Alla Felce piacerà che le fronde morte vengano rimosse dal terrarium prima che si aprano le nuove fronde.

glass life - piante da terrarium - felce

Asparagus Fern

Contrariamente al suo nome l’asparagus fern non appartiene alla specie delle felci, ma è un membro della famiglia delle Liliaceae.
Questa pianta risulta frizzante e piumata, al tatto morbida e delicata, crea all’interno del proprio terrarium un’atmosfera di piccolo giardino zen, simulando un boschetto di papiro o bambù.
Necessita di molta umidità e di una buona illuminazione non diretta.
Le piace stare in gruppo, a mazzetti, proteggendosi a vicenda i piccoli e delicati rami di questa fragile piantina.

glass life - piante da terrarium - asparagus-fern

Syngonium Podophyllum

Il Syngonium podophyllum, comunemente chiamato vite a punta di freccia, è originario del Messico e dell’Ecuador. È una vite rampicante sempreverde che in genere cresce fino a 3-6 ‘di lunghezza.
Come pianta d’appartamento, è tipicamente coltivata per il suo attraente fogliame ornamentale che cambia forma man mano che le foglie maturano.
Questa pianta richiede terreni fertili, umidi, ben drenati e predilige condizioni ombreggiate.
Non disdegna i terreni sabbiosi e argillosi.

glass life - piante da terrarium - syngonium

Ficus Bonsai

Il genere ficus appartiene alla famiglia delle piante di gelso (Moraceae) ed è la specie di albero indoor più popolare per i principianti del Bonsai. Ci sono informazioni diverse sul numero di specie di ficus esistenti, ci possono essere tra 800 e 2000. Vivono in tutti i continenti nelle regioni tropicali e sono molto adatte per essere mantenute come Bonsai da interno.
Per questo bonsai è necessario fornire una buona illuminazione ed evitare sbalzi di temperatura (soprattutto quelli causati dalle gelate). Una posizione molto ombreggiata risulta quindi sfavorevole. La temperatura dovrebbe essere mantenuta relativamente costante.
I ficus possono sopportare una bassa umidità a causa delle loro foglie spesse e cerose, ma preferiscono un’umidità più elevata anche per sviluppare radici aeree.
Si consiglia la nebulizzazione giornaliera per mantenere l’umidità, non esagerata, altrimenti potrebbero apparire problemi fungini. Più calda è la posizione del fico durante l’inverno, più acqua ha bisogno. La potatura deve essere minuziosa e costante. Il Ficus ginseng Bonsai può essere usato come pianta da terrarium chiuso, non tutte le tipologie di bonsai possono essere utilizzate.

glass life - piante da terrarium - ficus bonsai

Hypoestes Phyllostachya

L’Hypoestes phyllostachya è una piantina originaria del Madagascar e dell’Africa, appartenente alla famiglia delle Acanthacea, molto amata per la varietà dei suoi colori e la delicatezza delle sue foglie.
L’Hypoestes non raggiunge grandi dimensioni, specie negli ambienti domestici, può crescere fino a un massimo di 50-60cm di altezza.
La caratteristica di questa pianta è la texture puntinata che presenta sulle foglie ovali, spesso in contrasti di colore che le conferiscono un fascino notevole. La fioritura è invece rara, specie in appartamento.
L’Hypoestes per mantenere il suo fogliame di un colore brillante e in salute, bisogna fare attenzione alla giusta quantità di luce e alla temperatura; essendo infatti una pianta delle aree tropicali necessita di un buon livello di umidità (il che la rende idonea all’ambiente del terrarium), un’illuminazione intensa ma non diretta e di un buon apporto di acqua senza però creare ristagni nel vaso (si consiglia un buon terreno drenante e un rinvaso annuale); per queste esigenze di vita, la vita in terrarium è consigliata, specialmente a sviluppo verticale.

Edera

Tutti quanti conosciamo l’Edera, spesso cresce indisturbata e infestante direttamente sui cigli delle strade o sui muri delle case, ma sapevi che potevi usarla dentro un terrarium?
L’Edera infatti, predilige climi umidi e luoghi con ombra, spesso in compagnia di grandi appezzamenti di muschio. Bisogna stare attenti se si dovesse raccogliere l’Edera per il terrario direttamente dal giardino o dalla strada: la piantina funge da filtro per tossine ed elementi inquinanti e potrebbe essere ospite di qualche elemento che poi andrà a danneggiare il vostro ecosistema.

Piantine tropicali e che amano l’umidità

In generale, tutte le piantine che prediligono un ambiente carico di umidità o poco riciclo d’aria, possono essere piantine idonee per il proprio terrarium.
Sconsiglio piante da fiore, in quanto l’umidità farebbe presto marcire le infiorescenze, creando squilibrio nel terrarium.
Esistono davvero infinite varietà di piante e fare un elenco che racchiuda tutte le tipologie utilizzabili per creare un terrarium, diventerebbe impossibile.
La sperimentazione è parte stessa della creazione, quindi buttati e non aver paura di sbagliare, che il tuo terrario possa stare male o marcire, potrai sempre riprovare e se hai dubbi o domande, puoi scriverci a info@glasslife.it 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

glass-life-logo-terrarium-design

Metodo di Pagamento:

Created by PolygonStudio / P.iva 10024670969